domenica 25 luglio 2010

trentacinquesima settimana

.. ovvero 8 mesi e 9 mesi di matrimonio.. oggi abbiamo tutti i compimese!!! :D
La valigia è fatta (manca solo qualcosina di poco fondamentale), il trio è arrivato, il buco nel dente è stato chiuso (7 carie in una gravidanza.. wow!), le ultime cosine sono state comprate, il doudou sta dormendo con noi (suscitando grande ilarità da parte del maritozzo), devo solo ultimare il fiocco e fare qualche bavaglino.. insomma: siamo sostanzialmente pronti!
In settimana sciatica a go-go, qualche contrazione in più (ma vanno a giorni) e il ripresentarsi di vecchie sintomatologie come nausea e orticaria.. in compenso grazie alla mitigata temperatura e al linfodrenaggio il gonfiore va molto meglio!
Tutti quelli che mi vedono sentenziano che alla fine non ci arriverò e che partorirò prima, perché ho la pancia troppo grossa e bassa.. buh, io cerco (con moooooooolta fatica) di non illudermi troppo e aspetto la visita di giovedì per capire se qualcosa si stia già muovendo oppure no. In compenso domani tampone. Che bellezza. Eh vabbé, sopporterò pure 'sta roba, tanto ormai!! :D
Il tartarugo si sente un sacco e continuo a cercare di immaginare come sarà.. ma tanto non riesco a fare nessunissima previsione! Non vedo l'ora di tenermelo sulla pancia.. e di vederlo in braccio al suo papà, finalmente!
Ah, questa settimana non ho rischiato di sbranare nessuno per fortuna (anche se in piscina il maritozzo non mi lascia mai da sola perché ha paura che faccia rissa con qualcuno.. ma questo sabato ho ben sopportato persino gli schizzi :D )..

venerdì 23 luglio 2010

il regalo per Letizia e stickers

Sabato è nata Letizia, la bimbina della mia cara amica Elisa.. l'ho sentita al telefono tre ore e mezza prima che partorisse.. che emozione!!!
Quindi prontamente è stato confezionato per lei un piccolo regalino di benvenuto, composto da softie a pesciolino e bavaglino coordinato.. eccoli




Ieri sono poi andata a fare un giro in un fai-da-te con la mia mamma e ci siamo perse per almeno mezz'ora negli stickers murali.. li avrei comprati tutti! Stamattina li ho messi :)




E infine un paio di fotine della cameretta.. purtroppo la luce è sempre pessima e io sono una pessimissima fotografa, per cui non rendono affatto..



p.s. come vedete il coccodrillo fa la guardia alla sdraietta :D

domenica 18 luglio 2010

trentaquattresima settimana

Finalmente abbiamo finito il periodo di prematurità: da oggi possiamo andare all'ospedale vicino a casa perché non dovrebbe più essere necessaria la t.i.n.. Per festeggiare ho diminuito ulteriormente il buscopan: ne prenderò una sola compressa al giorno per ancora un paio di settimane e poi stop!
Urgerebbe terminare le ultime cose, ma finché il caldo non si placa non riuscirò proprio a fare un bel niente: già tanto se sopravvivo senza impazzire!!! Venerdì ho telefonato al maritozzo in lacrime dalla disperazione.. e lui è tornato dal lavoro con un nuovo amico: il ventilatore!! Purtroppo alcune mie pratiche eco-sostenibili vanno un po' a banane in questo periodo: ventilatore acceso, 4-5 docce al giorno.. ma tant'è: mi devo mettere l'anima in pace, ormai è questione di sopravvivenza! Non ho mai amato l'estate: per me è l'unica stagione che gradirei saltare a pié pari, ma in questo momento il sentimento è diventato odio puro!!
Poi sono nervosa: tra il caldo e gli ormoni.. dovrei andare a vivere in un eremo da qualche parte.. eccheppalle, tutti che ne devono sapere più di te su come fare le cose e ti prendono per fessa e "la valigia la fai già adesso??" e "se metti la cioccolata in valigia ora si scioglie" (beh, mica metto la valigia sotto il sole!!!!!) e "ma tanto le cose da mangiare e da bere in travaglio si possono comprare al bar" (ma cavoli, nemmeno i succhi e la cioccolata che voglio io mi posso portare???) e "ma sei ansiosa"..
E' che io non imparo. Mi ostino a parlare delle cose. Invece dovrei stare zitta, preparare tutto come penso e non farne parola con nessuno. Invece mannaggia a me ci ricasco sempre. Oggi il nuovo tema era "se nasce prima che arrivi il trio come lo portiamo a casa" (ovviamente il tema è stato tirato fuori dalla sottoscritta, perché solo a me può venire in mente di pensare prima all'eventualità in cui le cose non filino più che lisce ). A mia discolpa dirò che ho tirato fuori il tema perché avevo già la soluzione (che ovviamente mi è venuta in mente stanotte, tra i mille risvegli ogni una-due ore), ovvero "mi metto in macchina, metto la cintura, poi metto il bimbo con la fascia: la cintura tiene me e la fascia tiene lui".. certo è una soluzione un po' complicata, ma come emergenza si può fare ed è sicura. E invece no, illusa. "Ma basta che ti siedi dietro con il bimbo in braccio" e "mettilo in una cesta" e "una volta non si usavano le cinture e siamo ancora tutti vivi" e "tanto sono solo 5 minuti di viaggio".. con la complicazione che eravamo a pranzo da mia suocera e non puoi mica alterarti come una iena, devi cercare di contenerti! Vallo a spiegare che sono un sacco i bambini sbalzati fuori dalla macchina perché non erano legati e che gli incidenti si chiamano così perché sono imprevedibili per cui possono succedere ovunque, anche dietro casa!!
Bah, io non capisco. Sono io che sono davvero così rigida??
Fatto sta che mi capita sempre più frequentemente di voler mandare tutti seriamente a cagare!!
Un'altra chicca della settimana è questa: andiamo a mangiare al cinese qui vicino e poi passiamo a prendere il gelato (pessima idea andare a piedi quando hai la sciatica dietro l'angolo ad aspettarti), tornando incontriamo una coppia di 60-70 anni (che conosce il maritozzo, io non so nemmeno se li ho già visti) e lei trulla trulla senza neanche chiedere mi mette la mano sulla pancia! Ahò, ma che vvvvoi?????? Mica è la pancia tua dico???? Rimango esterrefatta e basita: mattipare che la gente va in giro a toccare la pancia altrui così, senza nemmeno chiedere??? Io non capisco.
Fatto sta: le cose che non capisco si fanno sempre più numerose, la sindrome "scappo dalla città" più acuta e la prospettiva dell'eremo sempre più vicina...

venerdì 16 luglio 2010

CAAAAALDOOOO!!!!







Ecco. Da tre settimane io e i 4 a-mici siamo in questo stato (da notare la quantità di pelliccia che perde Tommaso ogni gionro.. che dite: se la vendo ci fanno i cuscini??)... quanto durerà ancora 'sta tortura?????

lunedì 12 luglio 2010

trentatreesima settimana

Il cotechino ormai è uno stile di vita. Mancano solo le lenticchie, peccato che non sia Capodanno (e che io sia vegetariana)! Le mie gambe -ed in particolare i miei piedi- ormai hanno raggiunto l'irreversibilità della trasformazione... Per fortuna la pressione sembra sempre essere a posto, per cui non mi preoccupo più di tanto :)
Il panzerotto è sempre più tartarugo: se mi fletto un po' indietro mi sembra di avere una tartaruga al posto della pancia! Ha cambiato completamente modo di muoversi: ormai i colpi sono rari, ma si muove e spinge un sacco (soprattutto sul fianco destro).. fa effetto, la pelle tira un sacco e ogni tanto sembra che si debba strappare da un momento all'altro! Povero stellino, inizia proprio a stare stretto!!!
Ho iniziato il corso pre-parto: l'organizzazione è a dir poco scandalosa.. siamo in 15 in una microstanzetta (i papà infatti non hanno accesso al corso per questioni di spazio O_o ), senza aria condizionata, ad un orario che può essere h10-12 oppure h13-15.. il massimo. Oltretutto il corso prevede 4 incontri a luglio e 4 incontri ad agosto, per cui io e le altre 4-5 mamme che hanno il termine ad agosto rischiamo di non finirlo (n.d.r. hanno deciso loro in quale corso metterci in base al termine)..
A parte questo, per ora è stato carino.. il primo incontro era più che altro di conoscenza, per cui non sono riuscita ancora a farmi un'idea, però comunque è stato piacevole.
Sto iniziando a fare la borsa per l'ospedale: non è proprio una cosa immediata, anche perché le cose che ci infili magari non le vedrai per 2 mesi, ma pian piano ce la farò! In compenso con chiunque ne parli finisce che mi becco della paranoica ansiosa, e vallo a spiegare che è normale preparare la valigia prima e il fatto di averla pronta magari può essere tranquillizzante, che quando si va in ospedale si ha già altro a cui pensare!! Mah.

venerdì 9 luglio 2010

Eco-aggiornamenti

Un post di eco aggiornamenti.. sperando che la mente rimanga abbastanza lucida da permettermi di scriverlo (oggi mi manca parecchio il respiro e quando è così sono ancora più arterio del del solito)..
Alors:

- detersivo piatti autoprodotto: 'na bufala. Ha funzionato decentemente per i primi due giorni, poi la roba non veniva più pulita e rimaneva una patina su tutto.. terrificante (n.b. non sono affatto una maniaca del pulito). Qualcuno mi ha detto che lo trovava efficacissimo, ma lo usava in lavastoviglie, e secondo me in questo caso è già probabilmente molto forte l'azione sgrassante e pulente dell'acqua, che quindi non si vede la differenza. Decisamente BOCCIATO.

- spugnette piatti autoprodotte: ecco, queste invece sono state un'ottima idea! Innanzitutto devo premettere che ho cambiato il modello perché il primo era scomodo e poco funzionale: ora sono fatte da due quadrati di maglia cucite insieme da un doppio giro di zigzag. Stop. Semplicissimo. Ne ho fatte due o tre per cambiarle ogni qualche giorno (così, le sbatto in lavatrice insieme al bucato e poi asciugano per bene) e sono spettacolari con il teflon perché sono molto più efficaci delle spugne normali e non graffiano per nulla. Ho provato a fare delle pezzettine anche per il bagno, ma ora per quest'uso le ho fatte con la spugna degli asciugamani vecchi, che è più adatta. Ovviamente per il bagno il prodotto è "usa e lava": si usa una volta e poi si sbatte subito in lavatrice. Insomma, dopo qualche mese di utilizzo sono del tutto entusiasta delle mie spugnette.. PROMOSSE a pieni voti.

- pellicole per alimenti & co.: premetto che la pellicola la uso il meno possibile, perché mi da' proprio fastidio usare della plastica che poi butto subito via.. Però tipo per coprire l'anguria la uso per forza.. e allora la lavo! Già, proprio così, la butto nell'acqua saponata dei piatti, la sciacquo e la stendo sullo scolapiatti.. certo non ha durata eterna, ma almeno riesco a riutilizzarla per un po' di volte. E per coprire le terrine ho trovato delle specie di gommine in silicone trasparente, robuste e riutizzabili :)

- sacchetti per la verdura del supermercato: premetto che ho letto questa idea su qualche blog (ora non mi ricordo bene quale, sorry) e non è una mia idea.. riutilizzo anche anche quelli: quando torno da fare la spesa li svuoto, li metto ad asciugare e me li porto dietro alla spesa seguente (li porto dentro le sporte di stoffa che uso per il resto), così li ri-riempio e ci appiccico sopra la nuova etichetta.. anche qui l'uso non è infinito, ma comunque è già un bello spreco in meno! :)

Spero di avervi dato qualche buon suggerimento!
Ora vado a boccheggiare altrove ;)

domenica 4 luglio 2010

trentaduesima settimana

Ormai mancano otto settimane.. mi rendo conto che è veramente ora di comprare le ultime cosine che mancano perché il tempo comincia a stringere..
La scorsa settimana abbiamo avuto l'ecografia (purtroppo non in 3D, quindi niente fotina bella, pazienza!): il ragazzo (che ci hanno confermato essere un maschio) è già in posizione cefalica, la dopplerflussimetria è a posto (quindi nonostante asma e allergie l'ossigeno gli arriva bene), è leggermente sotto il 50° centile di lunghezza femore e sopra per quanto riguarda circonferenza addominale e diametro biparietale.. per cui sembra che ora sia lungo una quarantina di cm e pesi un paio di kg! Se continua a crescere così speriamo che ci passi!!! :D
-per inciso: visto come la dieta veg rende denutriti?????-
I movimenti li sento sempre di più: a parte il fatto che come sposta il sedere mi sposta l'ombelico (quindi me lo ritrovo viaggiare da destra a sinistra e viceversa in continuazione), poi è sempre lì che paciocca sul mio fianco destro; spinge talmente tanto che ogni tanto gli faccio notare che dal fianco proprio non si esce :D
Per il resto cerco di sopravvivere a questa calura padana infernale.. non riesco a fare niente, ormai tutte le mie energie sono completamente dedicate alla sopravvivenza all'afa: se penso che potremmo farci due mesi così mi viene da piangere!!!

giovedì 1 luglio 2010

aiutati che il ciel ti aiuta..

Oggi è il mio primo ufficiale giorno da disoccupata.. certo, sono in maternità, ma da disoccupata. Per una supplente è normale essere disoccupati nel periodo estivo, ma a me mancava proprio la prospettiva del dopo, perché già da molti mesi mi avevano detto in Comune (sono supplente nei nidi del comune in cui abito, n.d.r.) che dal prossimo anno al 99% non avrebbero chiamato più dalla graduatoria per le supplenze, ma -per questioni economiche- avrebbero affidato tutto alle cooperative. Per cui ci ho messo un bel pietrone sopra.
Ritornando ad oggi: passo la mattina abbarbicata nei miei pensieri futuristici, su possibilità lavorative alternative, sulle "cose che non mai osato fare e che potrei fare ma mi blocco".. insomma, un bello stuoino di pensieri fitti su cui camminare.
Faccio una doccia. Suona il telefono. E' il Comune. O_o . A quanto pare l'1% ha trionfato: supplenza per il prossimo anno su un part-time.. Chiamatela come volete "Provvidenza", "fiducia nel futuro", "risposta del mondo", "karma".. tant'è: per l'ennesima volta mi trovo con la "prova provata" che tutto si sistema sempre e ciò che è bene per te alla fine arriva sempre, basta affidarsi.
E ora mi godo quest'ondata di leggerezza del non avere pensieri sulla mia remunerazione per un altro anno, e nel contempo cerco di riorganizzarmi il cervello nel concepirmi mamma lavoratrice già da subito..