giovedì 20 gennaio 2011

lo shampoo

Questo è un tasto un po' dolente: shampoo buoni senza schifezze ce ne sono assai pochi in giro, alla fine ne ho trovato uno che è delicato e super-eco-bio. Ma. Da una parte con i capelli lunghi ne devo usare kilate (soprattutto ora che per motivi tartarugheschi non riesco a lavarmi i capelli tanto spesso), da una parte tutti 'sti flaconi da buttare, dall'altra la febbre dell'autoproduzione che si manifesta sempre più forte...

Allora condivido tutti i miei esperimenti:

- Esperimento 1, ovvero il bicarbonato:
provo a fare la pappetta, la spargo sui capelli e sciacquo.. sembra funzionare.. in realtà all'asciugatuta scopro che non ha lavato molto bene e tra l'altro mi prude anche un po' la testa, poi scopro che il cuoio capelluto è acido (il bicarbonato basico) e quindi no, non va bene

- Esperimento 2, ovvero il sapone di marsiglia:
se va bene per la lana andrà bene anche per i capelli, no? No. Stesso problema di ph del bicarbonato e capelli secchissimi. Cestinato

- Esperimento 3, ovvero la farina di ceci:
anche qui pappetta, lavaggio, risciacquo, asciugatura... wow: capelli finalmente puliti e morbidi!! Ma.. c'è un ma, ovvero la puzza. Pensavo tutt'al più di sapere di farinata, invece no, un odoraccio tremendo (nonostante risciacqui all'aceto e olii essenziali) che ho impiegato tre settimane a scrollarmi di dosso. Magari a qualcuno non da' fastidio ma a me sì, per cui non se n'è fa niente. Peccato però.

- Esperimento 4, ovvero l'argilla:
in realtà avrei voluto provare il ghassoul, sullo scaffale mi si è palesato questo prospetto: ghaoussul confezione da 500 gr per euri 16, 50, argilla un kg per euri 3. Ovviamente argilla!!
Ho fatto la solita pappetta, ma il risultato non è stato soddisfacente: capelli molto secchi e un po' polverosi. Cassata.

-Esperimento 5, ovvero la farina di grano saraceno:
ho fatto tutto l'iter pappettesco e il risultato mi ha soddisfatta: capelli morbidi, puliti e senza odori molesti, così ho deciso che questo sarà il mio shampoo (mi riservo di dare smentite in futuro dopo un tot di lavaggi se poi vedessi che non funziona alla lunga)


E quindi ecco fatta la ricetta per il mio shampoo alla curcuma
Occorrente:

- un barattolino vuoto (tipo quelli delle creme)
- farina di grano saraceno il più fine possibile (col mulino è venuta molto meglio che col tritacaffé)
- curcuma (ha proprietà sebo equilibratrici e antiforfora)
- o. e. di arancio dolce
- un paio di chiodi di garofano (proprietà antibatteriche)

Mettere nel barattolino la farina, un cucchiaino di curcuma, 4-5 gocce di o.e. e mescolare bene; aggiungere i chiodi di garofano.

Utilizzo: prelevare una quantità di preparato a seconda della lunghezza del capello (1-2 cucchiai), mettere in una ciotola con un po' d'acqua e mescolare bene. Bagnare i capelli, distribuire la pappetta sulla capigliatura e massaggiare. Lasciare in posa qualche minuto e poi risciacquare (meglio se con un po' di aceto, balsamo naturale). Eventuali residui vengono via con l'asciugatura.


37 commenti:

  1. oddio con la farina di ceci mi hai fatto ridere parecchio!!!!!

    allora appena posso pserimento il grano saraceno!
    grazie degli esperimenti !
    praticvamente hai fatto da cavia...

    RispondiElimina
  2. sì, non ti dico che risate si è fatto il maritozzo!!!

    RispondiElimina
  3. Sei un mito e sei tenace come pochi al mondo! Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Bella!
    io mi sono iscritta al gruppo yahoo di veggie la regina del sapone... è una meraviglia!
    Ah... scrivo presto un post sulla liscivia... è magnifica x piatti e acciaio!
    TI PROPONGO UNO SCAMBIO!

    RispondiElimina
  5. grazie care, troppi complimenti!!! ^.^

    @ Sara: uhm, a me la lisciva perplime perché contiene soda caustica, che nel possibile vorrei evitare.. se vuoi pubblicare la ricetta fai pure!!! ;)
    conosco il blog di veggie, ma a me tante ricette non interessano o perché usano prodotti animali (come la cera d'api) o perché non ne faccio uso.. però tengo d'occhio

    RispondiElimina
  6. La ricetta per lo shampoo proprio mi mancava!!! Grazie! Ma ce la farò a intrugliare bene? Mah, in genere combino di quei casini... ti saprò dire..

    RispondiElimina
  7. Conosco gente che usa la farina di ceci per lavarsi i capelli...a me personalmente l'idea non è mai piaciuta! :) Anch'io solitamente me lo faccio da me lo shampoo, proprio come te! Sono un'appassionata di cosmesi fai da te (che sto studiando per passione da quasi tre anni) perciò uso principalmente saponi, creme, balsami, gel e profumi fatti da me.
    Come vedo abbiamo un'altra passione in comune!! ;)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. la liscivia contiene soda caustica?
    la faccio da me con la cenere...
    fammi capire un po'....

    RispondiElimina
  9. @ mammainverde: fammi sapere!

    @ iulia: come lo fai lo shampoo?

    @ mammabucolica: guarda qui.. http://it.wikipedia.org/wiki/Lisciva

    RispondiElimina
  10. grazie! interessantissimo post visto che volevo appropinquarmi a sperimentare varie ricette autoprodotte!
    p.s.
    per il dentifricio non hai mai fatto test?

    RispondiElimina
  11. sisì, a breve arriva anche quello!!! :D

    RispondiElimina
  12. bello bello!
    io sono passata da tre mesi circa dallo shmpoo normale al caolino o argilla bianca.
    lava benissimo e sopratutto lascia i capelli lavati per molto tempo ma ...non fa che peggiorare la mia secchezza.
    ti ringrazio per questi consigli e per essere passata dal blog :)
    sara

    RispondiElimina
  13. Bei consigli!

    http://natureyourself.blogspot.com/

    RispondiElimina
  14. Io mi diletto come spignattatrice nel tempo libero, perciò ho a disposizione tutte le materie prime con cui vengono prodotti la maggior parte dei prodotti in commercio. Uso acqua distillata, tensioattivi, condizionanti, conservanti e fragranze per fare uno shampoo per esempio. Se hai bisogno ti posso dare un paio di siti dove poter "ampliare" le tue conoscenze sullo spignatto autoprodotto o anche un paio di siti dove poter comprare cosmesi e prodotti per la casa ecobio (specie per il tuo angioletto)! Magari mandami un'email se sei interessata.
    Però ripeto io sono una appassionata non una grande esperta, sono ancora in fase studio! ..e mi sa lo sarò a vita! :o) Però in rete c'è gente davvero preparata che vale proprio la pena star a sentire! ;)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  15. grazie a voi!!

    @ iulia: uau, ma fai sul serio tu!!! sisì, grazie, dammi pure i link che me li studiacchio un po' :))

    RispondiElimina
  16. mamma mia sei veramente yenace con gli esperimenti!!!io ho smesso di provare cose prodotte in casa per i capelli...i miei sono troppo "difficili"...se non li lavo con lo shampoo diventano veramente brutti e schifosi...per il resto invece le cose naturali mi piacciono..ora ho "adottato" i prodotti weleda sia per me che per Tommy..così non compriamo troppe cose e le usiamo insieme..mi sembra un buon compromesso!
    baci a te e al tartarugo!

    RispondiElimina
  17. anche noi usiamo le stesse cose! In realt' i miei capelli sono talmente difficili che proprio con lo shampoo patisco, anche se in verit' [ pi\ una questione di pelle che di capelli.. un bacio

    RispondiElimina
  18. Eccomi anche qui con una domanda: la curcuma tinge i capelli? Io la uso a volte come colorante alimentare. Mi piacerebbe questo shampoo soprattutto per le bambine che hanno entrambe una dermatite seborrica che va e viene (al cuoio capelluto) quindi le proprietà della curcuma mi sembrano ottime. Solo che una delle due è biondissima e non vorrei che la curcuma la "tingesse".
    Se hai notizie ti riongrazio, altrimenti proverò su un ciuffetto.
    La quantità di farina che usi, quant'è 50gr circa? Dalla foto non riesco a capire quanto grande sia il vasetto.
    Grazie ancora.

    RispondiElimina
  19. non credo che tinga: ho i capelli castani ma i pochi bianchi che ho rimangono tali.. solo il sebo a volte si colora un po' :)
    Non so dirti la quantità, si forse ne preparo un 50 gr per volta, più o meno, ma per lavarmi ne uso un paio di cucchiai ;)

    RispondiElimina
  20. ciao sibia, anche io mi autoproduco lo shampoo, l'ultima ricetta l'ho presa da Promiseland.it e devo dire che non è niente male, i capelli rimangono puliti e a chi piace l'odore di ortica anche profumati per più giorni. l'unica pecca è che mi è venuto troppo liquido, per cui ne andava troppo alla volta. Ne ho fatte 2 versioni perchè in famiglia siamo divisi tra chiari e scuri. Quindi ai chiari ho messo ortica e camomilla e agli scuri ortica e salvia con l'aggiunta di sapone d'aleppo, comprato on-line. Dovrò aggiustare le dosi, ma so che sarà lo shampo utilizzato in futuro. Anzi, mio papà mi ha detto di aggiungere l'argilla, per cui sperimenterò anche questa versione. Baci!!!

    RispondiElimina
  21. cosa usi per farlo? occhio che i saponi hanno ph basico e non vanno bene (anche l'aleppo, anche se è più delicato, ma va usato una volta ogni tanto, non sempre) per il cuoio capelluto

    RispondiElimina
  22. noi laviamo i capelli una volta a settimana, perchè come ben saprai più l'alimentazione è sana e meno si sporcano, quindi non è un grande danno. Indicava il sapone di castiglia che però non l'ho trovato da nessuna parte.....Oggi lo rifaccio. Comunque uso gli infusi delle varie erbe che ti ho elencato che compro in erboristeria e ci frullo dentro il sapone di aleppo a scaglie, col minipimer.

    RispondiElimina
  23. io li lavo una o due volte alla settimana, per ogni tanto intendevo non più di una volta al mese :D

    RispondiElimina
  24. wow, non conoscevo la maggior parte di queste ricette. io mi trovo benissimo con il bicarbonato e aceto di mele. mi sembra che l'aceto aggiusta il ph. ci è voluta qualche settimana che i capelli si abituerassero (mmm, non sono sicura se quello è italiano corretto, scusami!), ma poi stavo benissimo. spero di scriverci un post fra breve.

    ma c'è ancora il tuo post sul dentifricio? non mi funzionava. mi interessava perché anch'io ho fatto le prove dentifricio: http://cucicucicoo.blogspot.it/2012/02/dentifricio-fai-da-te-homemade.html

    :) lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leggevo che in realtà l'aceto non basterebbe a ripristinare il ph dopo il bicarbonato.. poi non so: secondo me dipende anche da capello a capello.. io nel dubbio preferisco utilizzare qualcosa di neutro ;)
      Il post del dentifricio dovrebbe esserci ancora: cosa non funzionava?

      Elimina
    2. due mesi dopo che ti ho lasciato quel commento, ora mi sto trovando un po' male con il bicarbonato e l'aceto, dopo diversi mesi che mi trovavo benissimo. leggo i forum, faccio diverse prove, ma sinceramente mi sto scocciando e ho deciso che è arrivato il momento di provare qualcosa di diversa! quindi ora cerco questi ingredienti e faccio questa tua ricetta! ma una domanda: quanta farina usi in questa ricetta? non vorrei sbagliare le proporzioni degli ingredienti. grazie!! :) lisa

      Elimina
  25. l'ho provato ieri lo shampoo col grano saraceno e curcuma, dopo qualche mese di cercare gli ingredienti (non si trovano facilmente dove abito), ed ero emozionata! solo che... non si toglievano tutti i residui, nè con l'acqua nè con l'aceto. quando che si sono asciugati i capelli, erano appiccicosi e pesanti. ho dovuto fare subito lo shampoo (industriale) per elimanare la farina. qualche suggerimento? non credo di averne usato troppo (un paio di cucchiaini per capelli un po' sotto le spalle). aiuto!!

    RispondiElimina
  26. no, direi che non è troppo, i residui rimangono ma una volta asciutti basta una spazzolata.
    Per l'appiccicume e il pesantore: se hai usato farina fine, può essere semplicemente che la cute si deve abituare! cosa stavi usando per lavare i capelli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per parecchi mesi ho usato il bicarbonato e aceto di mele, ma poi non mi funzionava più bene. quindi è da maggio che uso di nuovo shampoo e balsamo industriali. non credo che una spazzolata avrebbe funzionato. era come se i capelli fossero completamente ricoperte in una roba sporca. non so come spiegarlo. :( avevo risciacquato un sacco di tempo, ma non si toglieva più, e infatti l'acqua non era più colorata della curcuma. ma quando ho ricorso al lavaggio con lo shampoo industriale, l'acqua era di nuovo arancione. potrebbe causare problemi forse l'acqua dura? chissà...

      Elimina
    2. ma che farina hai usato? comuqnue dopo gli shampoo industriali è normale che ci mettas tanto a ripigliarsi il cuoio capelluto (e anche dopo aver usato tanto il bicarbonato)
      che procedimento hai usato, nel dettaglio?

      Elimina
    3. ho usato la farina di grano saraceno comprato nel negozio, quindi non l'ho tritato io. per il resto ho seguito alla lettera il resto della ricetta, con curcuma, olio essenziale di arancia dolce e chiodi di garofano. poi ho fatto la pappetta con un paio di cucchiaini e un pochino di acqua, massaggiato nei capelli, lasciato qualche minuto, sciacquato un bel po', poi sciacquato di nuovo con circa un bicchiere di acqua con circa 1 cucchiaio di aceto, poi sciacquato ancora una volta con l'acqua per molto tempo. e lasciati ad asciugarsi ad aria. il problema non è stato con il cuoio capelluto, ma proprio con tutta la lunghezza dei capelli, che erano pesanti come se fossero unti/proprio sporchi. mi rendo conto che con queste ricette casalinghe, non funzionano sempre allo stesso modo per tutti. volevo solo sapere se avessi idea di qualche cosa che potrei provare di diverso!

      Elimina
    4. di solito dopo la posa io aggiungo un po' d'acqua e rimassaggio, prima di sciacquare..
      hai provato con la farina di ceci?

      Elimina
    5. no! ho comprato la farina di ceci da provare, ma quello che hai scritto sulla puzza mi ha scoraggiato! :)

      Elimina
    6. :D
      magari però a te non da' fastidio come odore ;)
      sicuramente lava meglio

      Elimina
    7. ho appena provato con la farina di ceci. è andata meglio che con la farina di grano saraceno, ma i capelli sembrano sempre un po' pesanti. mi viene il dubbio che forse con l'acqua durissima che abbiamo, non si riesce a sciacquare bene la farina. chissà... mi sa che le prossime prove saranno con il ghassoul (che ho ordinato) e con l'aloe. comunque, ti ringrazio per queste idee!

      Elimina