Autoproduzione

L'attenzione per la sostenibilità delle nostre vite -in senso etico, ambientale ed economico- mi ha portata pian piano ad iniziare il mio percorso di autoproduzione. Per molti anni non avevo mai provato a fare nulla, pensando erroneamente che fosse troppo difficile o impegnativo; da quando invece ho iniziato a provarci ho scoperto il grande gusto che si prova a fare le cose da sé e nel riciclare ciò che si ha per altri usi: è veramente un percorso foriero di grandi soddisfazioni e un buon tonico per la propria autostima.
A queste motivazioni si aggiunge la nostra decisione di vivere con un solo stipendio (quello del maritozzo, visto che io lavoravo a tempo determinato) in modo da poter stare a casa con il tartarugo e poterlo seguire da vicino nella crescita almeno per i primi anni.
Ecco cosa autoproduciamo:


Prodotti alimentari
  • pane e pizza integrali e semintegrale di farro con impasto a pasta madre
  • farina di farro
  • latti vegetali (soia, mandorle, nocciole, avena..)
  • yogurth vegetale
  • tofu
  • creme di nocciole, mandorle..
  • biscotti

Prodotti per le pulizie
  
Prodotti per l'igiene personale