martedì 21 settembre 2010

Praticamente un mese

Oggi è il primo giorno senza maritozzo a casa, perché purtroppo ha terminato le ferie ed è dovuto tornare a lavorare..
Devo dire che mi manca già tantissimo e sotto sotto mi viene un po' da piangere a non averlo qui sempre, come fino ad ora. Non è tanto per una questione pratica (anche se sicuramente a livello organizzativo-gestionale era una manna dal cielo essere in due, e da sola sarà più complicato), ma proprio il non avere la sua presenza con noi sempre, non poter condividere più ogni momento insieme, la rottura di questa meravigliosa bolla a tre.. dovrò abituarmi, purtroppo la vita normale è così e me ne devo fare una ragione: a lavorare ci si deve andare e non si può stare entrambi a casa a godersi la famiglia. Però è una tristezza infinita il rendersene conto.
Domani il tartarugo compirà un mese, un mese meraviglioso e magico che è letteralmente volato via. E' cresciuto, ora inizia a stare sveglio e ad osservare le cose, fa versetti, inizia a sorridere, tira su la testa.. La sua carrozzina ormai è diventata un albero di Natale: quando ci siamo accorti che iniziava ad osservare abbiamo condito il suo lettino di ogni sorta di stimoli visivi... però è bella tutta colorata così!! :D


Per il resto va un po' meglio.. mi sta aiutando molto il rendermi conto che , per quanto piccolo, mio figlio non è una mia proprietà, ma è "suo", "di sé stesso", e io sono qui per lui e devo cercare di decidere esclusivamente in base a ciò che è meglio per lui, al di là di come ciò mi fa sentire. non è facile identificare ciò che sia meglio per lui quando è così piccolo, la paranoia di non essere abbastanza presente è sempre dietro l'angolo, ma il maritozzo mi aiuta parecchio in questo, dato il suo ruolo e il suo leggendario equilibrio. Perciò in questi giorni sono stata più serena, anche nell'incontro con gli altri.. non sarò sempre il massimo della serenità, lo so, ma -insomma- ci stiamo lavorando :)
Vi lascio con una fotina della pappa :)))


p.s. Grazie a tutte per i commenti al post precedente: mi sono stati molto utili nella riflessione e mi hanno fatta sentire molto sostenuta.. grazie!!



13 commenti:

  1. ....è meravigliosoooooooo...ti giuro mi scappa la lacrimuccia, perché fino ad ora, a parte una gambetta dolcissima spuntata dalla foto, non lo avevamo mai visto e abituate solo al tuo pancione il pupino si immaginava soltanto....... ^_^ è bello bello bello dal monitor mi sembra di sentire la morbidezza di quella testolina e il magico profumo di bimbo!!!! Mi raccomando rimani tranquilla, sempre e continua a goderti la magnifica bolla a tre, perché tanto vita normale o no, la sera quando il maritozzo tuo torna a casa, è sempre nella bolla che trova conforto dallo stress del giorno...lasciala sempre bella intatta...auguri siete meravigliosi e tu sari sicuramente una mammina presentissima, guarda li la carrozzina che robetta che è!!!!

    RispondiElimina
  2. Sono contenta che vada meglio, secondo me c'è bisogno di tempo, tutto lì ^^ E posso anche immaginare come ti debba sentire ora che tuo marito è dovuto tornare a lavoro, so che sarà così anche per me..vabbè.
    Cavoliiii quanti capelli il tuo tartarugo *_*

    RispondiElimina
  3. Ciauuu sono approdata qui tramite MoonaFlowers, ho letto il post precedente e mi ci sono ritrovata molto anche con un cucciolo di quasi sette mesi!!! Anch'io le stesse sensazioni, ma non sono solo legate al possessivismo, sono proprio anche una forma di protezione , perchè come mamme sappiamo riconoscere cosa è bene e cosa è male per i nostri cuccioli!!! Non temere anche se il consorte è tornato al lavoro sarete sempre in 3... e saprete organizzarvi alla perfezione. Io ho 3 gatte e... una casa colorata!!!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia!!!
    capisco che ti manchi già il marito....
    è normale, ma vedrai che saprai sempre cosa fare, ascolta l tuo cuore

    RispondiElimina
  5. è adorabile!!!
    baciuzzi e buon complimese :)

    RispondiElimina
  6. Che testina meravigliosaaaaaaaaaaaaaaaaa.
    Baciozzi ad entrambi!

    RispondiElimina
  7. Ahhh come ti capisco, che tristezza quando i papy tornano a lavoro! :-( Singh

    RispondiElimina
  8. che bel bimbo che hai! leggo ora anche il post precedente e se può servire mi aggiungo al coro di chi ti dice che è naturale: cavoli erano dentro le nostre pancie fino a poco fa e improvvisamente sono in braccio a tutto il mondo.....va da sè che poi ci si abitua, non subito però, perchè quando sono così piccoli è di noi che hanno bisogno, siamo noi ad essere indispensabili e il fastidio che senti, secondo me, è questa roba qua.
    Poi crescono, si incamminano verso il mondo e immagino stia a noi riuscire a trovare il modo per sostenerli lasciandoli andare. Però c'è tempo! Ora è tutto tuo e guai a chi te lo tocca.
    a presto Calzelunghemom

    RispondiElimina
  9. oddio, sono andata, ho veramente scritto pancie...volevo dire pance, ohps!

    RispondiElimina
  10. Anche il mio Puccione è rimasto a casa per u mesetto, dopo il parto, e non so come avrei fatto, senza...
    Però devo dire che me la sono cavata meglio del previsto, quando è tornato al lavoro...
    Vedrai che comincerai ad apprezzare anche l'aiuto dei parenti, per quanto a volte davvero inopportuno ;)

    RispondiElimina
  11. Sibia, sono Carpina, e arrivo in ritardo ma... CONGRATULAZIONI, davvero!!
    E un delicato benvenuto al piccolino!! :)

    RispondiElimina
  12. Ciao! grazie mille di essere passata nel mio blog! Che bello che è il tuo piccolo! Complimentissimi!!! Le tue parole sono davvero tenerissime, sciolgono il cuore. :)
    Mi spiace non averti "scoperta" prima per poter condividere con te tutti i pensieri sulla maternità..io sono ancora giovane ma non vedo l'ora di essere madre..dev'essere un'esperienza bellissima! :) Complimenti ancora, ti seguirò molto volentieri in questa tua nuova avventura! ^____^
    un bacione

    RispondiElimina
  13. Bellooooo!!
    Che carino!! E poi...quelle manine...tutte da sbaciucchiare!!!

    RispondiElimina