martedì 30 marzo 2010

di elezioni in Piemonte, di PD, di Movimento 5 stelle..

Mi spiace, ma questa volta sento proprio l'esigenza di scrivere un post politico. Perché sono delusa e anche un po' arrabbiata. Delusa per la quantità di persone che hanno votato Lega Nord e/o un leghista in questa tornata elettorale, perché mi rendo conto di quanta gente disperata si lascia imbambolare dai discorsi di chi pone facili soluzioni ai problemi contingenti.
E arrabbiata, non con gli elettori del centro-destra, non con chi si è astenuto, non con gli elettori delle altre liste, ma con gli elettori ed i vertici del centro-sinistra. Perché, sinceramente, mi sono rotta le scatole di politici che quando perdono addossano la colpa agli altri... chissà come mai in Puglia Vendola ha vinto e la Bresso in Piemonte no. Non è che magari le politiche attuate in Piemonte non hanno soddisfatto i cittadini? Non è che magari le persone che avrebbero dovuto sostenere il centr-sinistra non si sono riconosciute in anni di politica bressiana? Non è che forse -ma dico forse- la consapevolezza delle esigenze ambientali e il diritto ad una politica sostenibile inizia ad essere un'esigenza di tutta una parte di popolazione e -caso strano- finora in Piemonte non è che che si sia fato molto in questo senso, anzi, si è perfino continuato a sostenere la TAV!
E allora mi rivolgo a voi, elettori e vertici del centro sinistra: piantatela di dire che se non avete vinto è colpa del movimento 5 stelle e fate un po' di auto-coscienza, se ne siete capaci! Anche perché vi rammento che il testa a testa con Cota c'è stato solo perché avevate in coalizione l'UDC, altrimenti Cota avrebbe stra-vinto. E allora ce le vogliamo fare 'ste benedette due domande??? Ma soprattutto: vogliamo finalmente prenderci carico delle risposte a queste domande e attuare dei cambiamenti???
Io tendenzialmente ho un pensiero che può essere definibile "di sinistra", ma non sono mai stata un'elettrice del PD, eppure per anni mi sono costretta a votare questo partito (attraverso i 1000 nomi che si è dato) solo per paura di far vincere non la destra (siamo in una democrazia e se la maggior parte degli elettori vota destra è giusto che governi) ma Berlusconi, che è di destra almeno quanto il PD è di sinistra ovvero (per citare mio fratello) quanto io sono Jimi Hendrix.
Questa volta ho detto basta, mi sono stufata di votare gente che non mi rappresenta per niente, per cosa?? Penso che sia doveroso e necessario riappropriarsi del meccanismo elettorale e penso che dovremmo tutti, al di là delle parti politiche, ricordarci che il voto è un meccanismo di rappresentanza e che dovremmo appunto sentirci rappresentati da chi mandiamo a governare.
Non possiamo lamentarci e poi continuare a farci prendere in questi meccanismi ricattatori che vanno oramai avanti da troppo tempo.
Io mi sono rifiutata e ho rischiato. Ha vinto Cota e -certo- non sono contenta, ma d'altronde è anche giusto così: se è stato votato tanto è giusto che governi, per quanto questo possa non piacere.
Io, dal canto mio, sono contenta di avere finalmente votato chi volevo. Ho votato Movimento 5 Stelle e non per protesta, no, ma perché mi sono piaciuti i candidati, mi ci sono riconosciuta, perché soprattutto hanno un programma in cui credo al 100%. E sono contenta, perché due seggi sono andati a chi ho votato e sono sicura che quei due seggi saranno più fruttuosi dei 12 del PD.

12 commenti:

  1. Guarda un commento veloce e semplice.
    I programmi son molto facili da scrivere belli, se poi non li si devono attuare.
    Tutti son bravi a prendere un 4% di voti, specialmente in una regione con molta sinistra come il Piemonte. Basta saper scrivere un programma di cui nessuno ti chiederà mai conto

    RispondiElimina
  2. Condivido appieno l'analisi, mia moglie ed io abbiamo seguito il Movimento fin dai primi vagiti (mi sembra che siamo in tema!) e abbiamo finalmente potuto esprimere un voto che fosse rappresentativo per entrambi, anche se in passato le nostre posizioni politiche erano diametralmente opposte. Tutti e due ci siamo stufati di votare per ideologia,da ora in avanti voteremo le idee e le persone. Anche pensando al futuro di nostra figlia!!

    RispondiElimina
  3. Sibia, pensa al tuo stato! D'ora in poi ti vieto categoricamente di pensare alla politica!

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo in tutto e per tutto. Grandissima!

    RispondiElimina
  5. @ Stefano: non penso proprio che non si chiederà conto del programma ai consiglieri del movimento 5 stelle, anzi, visto che i voti che hanno avuto sono provenuti da persone molto informate e attente.

    @ Puccina: e come si fa?? XD

    @ Fulvio e Fabio: grazie e.. buon lavoro a noi tutti!!! :D

    RispondiElimina
  6. guarda...da noi c'è Zaia, e purtroppo so perchè è stato votato lui
    ignoranza, grande ignoranza
    aiuto

    RispondiElimina
  7. Paola.. ho visto.. oltretutto ha stravinto!
    Sono d'accordo con te..

    RispondiElimina
  8. ciao Sibia, io credo che il problema sia che la sinistra non ha abbastanza autocritica. dice che le sono stati rubati i voti da questo (grillo) o quello ma non hanno mai saputo far analisi vera.
    dovrebbero tornare in piazza, capire, parlare con chi li votava e a votare non ci va più, parlare con chi votava pd e ha votato per altri. manca un senso critico ragionato e serio. trovano sempre colpe, che però non sono mai loro.
    e dico tutto questo da persona che ha sempre votato a sinistra perché credeva in qualcosa, perché ha sempre pensato "stavolta cambieranno", perché non si è mai riconosciuta negli spot elettorali del signor B. e ha sempre trovato un peggioramento disastroso nell'andamento del paese.
    e adesso? adesso sono non solo incazzata ma anche amareggiata, perché Bersani non parla di sconfitta, ma vaneggia.
    E quindi ben venga chi ha capito che la gente ne ha piene le scatole e fa qualcosa (come autotassarsi, altro che i politici attuali) e parla e si muove.
    e qui abbiamo di nuovo Formigoni, che, tra l'altro, non poteva neppure ripresentarsi.

    un amico dice che in America 8 anni di governo Bush hanno portato ad Obama. Io credo che i governi attuali ci porteranno alla deriva, altro che Obama.

    Lalaura non loggata (non ho tempo ma ci tenevo a commentare :-) )
    http://larrimba.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. Laura, condivido in toto. Purtroppo la prospettiva è abbastanza demoralizzante.. non possiamo che fare qualcosa nel nostro piccolo e sperare che pian piano si rinsavisca

    RispondiElimina
  10. Ciao Sibia, mi tolgo la maschera. Non ho svelato questo mio aspetto nei 2 o 3 commenti che ho postato in precedenza, per non essere tacciato di cercare propaganda elettorale fuori luogo (e in fondo è giusto così, se si vuole ricoprire una carica pubblica non basta essere onesti, ma bisogna anche apparire onesti).
    Faccio parte della lista civica "Rivoli a cinque stelle", che ha un consigliere comunale dal giugno 2009. Nel proprio piccolo (ma nemmeno così piccolo), la lista fa parte del moVimento regionale.
    Mi riconosco nella sostanza del tuo post; se vuoi contattarmi, hai la mia mail.
    Spero di vederti e di sentirti! Naturalmente senza affaticarti nè affaticare il panzerotto.
    Auguri anticipati di buona Pasqua.

    RispondiElimina
  11. un salutino veloce... a te a alla pancina :)
    ps. la politica mi ha delusa, ma spero che quei 2 seggi siano fruttuosi!

    RispondiElimina
  12. Speriamo sì, ma ho fiducia!
    Un saluto e auguri anche a voi!

    RispondiElimina