domenica 28 novembre 2010

tre mesi e un po'..


"Il bambino è un maestro spirituale che può indirizzare gli esseri adulti a una nuova e più giusta vita sociale"

M. Montessori


E' proprio così... l'arrivo del tartarugo ci sta cambiando, lentamente e profondamente. Sta cambiando le nostre abitudini -soprattutto quelle meno "salubri"- ci porta a metterci in discussione, a prenderci cura di noi, a pensare di più.
Lui cresce, e la culletta ormai gli va stretta, tanto che il nonno si è già dovuto mettere al lavoro per costruire il nostro agognatissimo lettino montessoriano.
Anche la camera sta cambiando: la vecchia cassettiera che usavamo s'é "svampata" ed è stata sostituita da una nuova (della nuova linea ikea componibile, così abbiamo messo un bel cassettone all'altezza giusta per contenere i pannolini.. comodissimo!!) e da una piccola libreria; da qualche giorno abbiamo allestito l'angolo morbido con un tappeto con sopra una trapunta (cuscini vari e qualche peluche, compreso il tigrotto -il tartarugo sembra amare particolarmente le tigri) e uno specchio a muro a filo terra.
Abbiamo cominciato ad imbastire il cestino dei tesori, che per ora è una scatolina con diversi pezzi di stoffa, differenti per tessitura, forma e colore..
Abbiamo deciso di non fargli vedere la tv fino a tre anni, per cui ormai anche noi la guardiamo pochissimo: riusciamo a vedere qualcosa in seconda serata ogni tanto, mentre dorme, ma in realtà ci stiamo un po' "disintossicando" e sentiamo sempre meno l'esigenza di guardarla.
La mattina sto cercando di fare un po' di yoga (una decina di minuti, quando riesco), che mi aiuta a partire con più slancio e meno stanchezza, e quando il tartarugo è in forma ne fa anche un po' lui (ho trovato un librino per lo yoga da 0 a 3 anni ^_^), dopo un massaggino veloce (ora fa un po' freddo per il massaggio e poi lui si spazientisce in fretta :D).
Il pomeriggio ultimamente è di nuovo un po' problematico: spesso il panzerotto diventa nervoso, mangia male, dorme male, insomma ci si barcamena un po' fino a sera. Inoltre si è ovviamente ereditato dalla madre una meravigliosa dermatite atopica che in questi giorni gli sta dando veramente noia, povero! Speravo che con tutti gli accorgimenti e le attenzioni sui prodotti per l'igiene, su medicine, pannolini, vaccini e latte materno non gli venisse e invece evidentemente buon sangue non mente e se l'è beccata. Ora stiamo andando avanti a burro di karité e pasta all'ossido di zinco, ma purtroppo a volte il prurito è veramente tanto.
Tutto ciò non ha fatto che confermarmi l'idea di non fargli fare nessun vaccino, almeno per il momento; idea che probabilmente l'ASL ha recepito telepaticamente, visto che non ci è nemmeno ancora arrivata la convocazione.. :D


21 commenti:

  1. Che brava! Yoga al mattino!
    Io non ci riesco nemmeno adesso :-P

    RispondiElimina
  2. sono capitata qui per caso oggi, ho notato che abbiamo qualcosa in comune, il mio Capoccio è nato il 22 agosto verso le nove di sera, tornerò di sicuro a trovarti!

    E.

    RispondiElimina
  3. ^_^

    i bambini smuovono le montagne!

    RispondiElimina
  4. :))
    Posso chiederti il titolo del libro sullo yoga?

    Io massaggio la Ciuccetta anche da vestita. Esistono alcune teorie/tecniche che sostengono che la stoffa non sempre sia un impedimento, anzi può essere un buon "mezzo di conduzione".
    Buoni massaggi!

    RispondiElimina
  5. @ mammafelice: 10 minuti 10, eh, e mica ci riesco sempre!! ;)

    @ Grisù: maddai! ma di quest'anno?

    @ mammalellella: già ^_^

    @ Frida: il libro è questo http://www.macrolibrarsi.it/libri/__bimbinyoga.php
    or ora ho scoperto che esiste anche un blog http://bimbinyoga.blogspot.com/
    grazie della dritta ;)
    (tra l'altro, qualche buon libro sul massaggio da consigliarmi?)

    RispondiElimina
  6. Dannata dermatite atopica. Gnomo Uno si scorticava verso i sei mesi!! Gnomo Due abbiamo migliorato. Gnomo Tre per ora non l'ha (ma i suoi fratelli a 8 mesi l'avevano eccome e quindi speriamo).
    Io le ho provate tutte, ma proprio tutte (no vaccino, dieta 'speciale', ecc.) finchè ho trovato un dottore che mi ha detto che per l'atopica ci sono tre cose da fare (in ordine di importanza): sole-mare-cotone. Abito nel centro del profondo nord e quando possiamo scappiamo. Per non dargli cortisone li ho sempre curati con la pranoterapia, ero un po' scettica, mi sono dovuta ricredere: dopo poche sedute tutto passava... povero piccolo, è veramente fastidiosa...

    RispondiElimina
  7. Anche il puccino ha avuto per mesi un po' di dermatite, per fortuna poca... poi con il sole è andata. Purtroppo non c'è molto da fare... anzi, io ho avuto l'impressione che il latte materno facesse peggio. Le cose sono migliorate un po' nel mio caso togliendo i pomodori.

    sulle vaccinazioni, io prima me ne sono fregata e gliele ho fatte fare, ma poi ne ho sentite delle belle e ora sono terrorizzata :(

    RispondiElimina
  8. @ mammainverde: anche noi profondo nord... però magari quest'estate riusciremo a fare una cura intensiva!

    @ puccina: per latte materno, intendi spalmato sulla dermatite? non ho ancora provato, ma avevo intenzione di farlo... per le vaccinazioni.. già!!

    RispondiElimina
  9. No, intendevo che, allattandolo, a seconda di quello che mangiavo avevo l'impressione che la dermatite peggiorasse, ad esempio con i pomodori. Però magari il mio latte non c'entrava niente ed erano i detersivi... infatti si riempiva sempre in ospedale, dove usano detergenti aggressivi e disinfettanti a iosa.

    RispondiElimina
  10. Grazie x il link.
    Purtroppo no ho nessun libro sul massaggio da consigliarti...ho fatto il corso con la mia "Buona stella" e seguo il sito dell'AIMI:
    https://www.aimionline.it/public/
    Per la dermatite so che Proietti consiglia l'esame del capello. Si fa in Farmacia e si può fare anche con bimbi piccoli.Non so dirti di più perché me l'ha raccontato un'amica che ha avuto questo problema col secondo bimbo, nato ad Agosto, ma poi non ho approfondito.
    Baci!

    RispondiElimina
  11. Meravigliosa e frase verissima.
    i bimbi sono estremamente spirituali. Io seguirò un corso di yoga per bimbi penso che sia l'ideale per non far dimenticare loro....

    RispondiElimina
  12. oh, Sibia! Noi siamo senza tv, per scelta, e la gente ci guarda come fossimo selvaggi che vogliono allevare i figli in una caverna lontani dalla "loro" civiltà.

    ps: sui vaccini cosa avete deciso?

    RispondiElimina
  13. @ Puccina: eh, i detersivi fanno la loro parte, ma io ho quasi eliminato pure quelli!!! mah..

    @Frida: prego! io sono un po' scettica sugli esami per le intolleranze.. ne ho fatti a bizzeffe e mi davano sempre risultati diversi..

    @ mammabucolica: dove lo fai il corso?

    @ LaLaura: scelta bellissima.. la tv ti mangia un sacco di tempo, però ahimé non è facile farne a meno.. bravissimi, condivido appieno!
    I vaccini abbiamo deciso di non farli, almeno per ora, valuteremo poi l'eventualità di fare l'antitetanica (ma è una questione molto barbina perché è uno dei vaccini che scatena più allergie) quando sarà più grande e a contatto con la terra ed eventualmente quello della parotite se non l'avesse fatta ancora prima della pubertà.. per il resto mi convinco sempre più che il gioco non ne valga assolutamente la candela. Però la decisione non è affatto semplice, anche perché è pieno di dati difformi sulle incidenze delle malattie, ad esempio..

    RispondiElimina
  14. noi per ora abbiamo fatto solo l'esavalente, a tutte e due. Qui in Lombardia questo è praticamente obbligatorio. Io sono molto scettica su quello per morbillo-rosolia e parotite. Qui lo fanno all'anno di età in concomitanza con il richiamo per l'esavalente, e noi non l'abbiamo fatto alla Spucci e non lo faremo alla Nina. Pur non essendo un vaccino obbligatorio però ti chiamano a casa per sollecitartelo, e non so quanto questo sia legale.
    Tutti dicono di farlo, e i miei mi hanno detto che io col morbillo ho rischiato grosso. Nonostante questo a me non convince (e Issimo non lo farebbe).
    Figurati che al primo vaccino per la Spucci, chiedendo di darci il foglietto illustrativo e chiedendo di verificare PRIMA se ci fosse mercurio ci hanno riso in faccia e guardati come fossimo "i soliti pazzi" che ogni tanto si presentano. E il pediatra ci ha anche apostrofato con un "e cosa avete contro il mercurio?!". Gli abbiamo chiesto allora, se fosse un metallo così terapeutico come mai stessero ritirando perfino i termometri.
    Lui e l'infermiera ci hanno sbuffato in faccia tutto il tempo.
    Questo è l'atteggiamento delle istituzioni verso chi sceglie di usare la testa.

    RispondiElimina
  15. ah, e ovviamente siccome volevano farci fare il pneumococco e noi abbiamo detto di no, si sono anche permessi di farci la filippica. Issimo allora gli ha detto di mettere per iscritto con tanto di firma e timbro dell'asl che non ci sarebbe stato alcun effetto collaterale ma avrebbe portato solo benefici. Ovviamente non ha firmato alcun foglio.

    Io non discuto delle scelte di ognuno.
    Per me ognuno è libero di vaccinare per ogni malattia. Però mi chiedo perché, ogni volta, se prendo una decisione contro la massa, nessuno rispetta la mia decisione. Tutti per la libertà, ma solo se coincide con l'idea che tutti ne hanno.

    Ah, per la tv abbiamo fatto solo bene, visto che qui funziona solo la Rai, e capirai che bellissimi programmi ci mostra.

    RispondiElimina
  16. Si, di quest'anno!

    Anche noi abbiamo da poco passato lo scoglio vacciniamo o no, e abbiamo ceduto sull'esavalente ma senza vaccinare contro la meningite. Hanno provato a smuovere i nostri sensi di colpa al centro vaccinazioni ma per fortuna avevo spaventato a dovere anche mio marito e non abbiamo ceduto!

    Per la TV ti ammiro, non sarei capace, ma devo ammettere che quando lo vedo fissarsi davanti allo schermo mi fa tanto un brutto effetto che lo porto in un altra stanza!

    RispondiElimina
  17. ciao,scopro solo ora questo bel blog,anch'io ho un baby di tre mesi e sono vegan....ho anche altri tre bimbi e anche noi non abbiamo vaccinato i nostri figli :-) mio marito vegetariano dalla nascita e mai vaccinato... direi che sta proprio bene... qua in svizzera non c'è l'obbligo di vaccinare per fortuna

    a presto
    marta

    RispondiElimina
  18. Ciao! Anche tu di Rivoli!
    IO non lo vaccinerei piu' Ciccio, ma allora ero troppo spersa che mi sono fatta trascinare.
    Il corso lo faro' a Torino, ma se ti va vediamoci cosi' ne parliamo di persona!

    RispondiElimina
  19. Sì ^_^
    Magari ti scrivo su FB :)

    RispondiElimina
  20. problemini di dermatite a parte.... che bel post, si sente la serenità e la positività. Leggerti fa bene al cuore :)

    p.s.
    pura curiosità: che yoga fai?

    RispondiElimina
  21. grazie ^_^
    lo yoga.. ehm, diciamo che mi arrabatto un po' tra un mezzo corso che ho fatto e qualche libro.. moooolto all'acqua di rose! tu che cosa fai la mattina?

    RispondiElimina