martedì 27 luglio 2010

controllo qualità


Che dite: hanno fatto un lavoro accurato?

27 commenti:

  1. Ah ah! eh beh, loro devono essere i primi a provarla!!! fantastici!!

    RispondiElimina
  2. Troppo belli!!!
    E certo che l'ispezione ci vuole!! Devono provare la stabilita' e la morbidezza...
    Come dico sempre della Livia... deve "puzzare" tutte le cosine nuove con il mento, cosi' siamo sicuri di avere anche la sua approvazione!!!

    RispondiElimina
  3. Secondo me ora è definitivamente collaudata!!! :-)

    RispondiElimina
  4. Ahahah, direi che può andare no?! XD

    RispondiElimina
  5. Ma questa è la carrozzina che dovrà trasportare il tuo bimbo? Io adoro gli animali in generale e i gatti in particolare ma alcune cose sono per me totalmente prive di senso, e un bambino di neanche poche ore non lo metterei mai nella culla dove hanno prima vagabondato i miei gatti ... ma ora che fai la lavi, la sterilizzi, la disinfetti?? Sfido chiunque a non pensarla così anche chi ti scrive che ora la carrozzina è definitivamente collaudata...non poteva farlo il tuo bimbo?

    RispondiElimina
  6. Sì, ora ho scoperto dove andava a dormire Bruce quando non lo trovavo!! :D
    mi toccherà aspirare tutto per levare la pelliccia, anche perché ora farebbe troppo caldo: non è stagione di pellicce! ahah :D

    @Anonimo: No, è una carrozzina che tengo così, per bellezza.. ahah :D
    Tu potresti essere in qualche modo sicura/o che i tuoi gatti nella carrozzina non ci vadano, o nel tuo letto quando non ci sei, o dentro il lavandino? stai sempre con la vaporella in mano? o proteggi le cose con il filo elettrificato?
    Guarda, per me il problema non sussiste. Sicuramente i miei gatti sono più puliti di qualsiasi persona possa toccare il bimbo.
    p.s. è sempre sinonimo di buona educazione firmarsi, anche se siamo on web ;)

    RispondiElimina
  7. Potrei aggiungere che persino i pediatri sanno che è meglio che i bambini non vivano in una campana di vetro! ;)

    RispondiElimina
  8. ma è terribile eh!!! ma guarda che ficcanaso sti micetti ....

    RispondiElimina
  9. Ah be si che una persona sia meno pulita di un gatto che entra nella carrozzina di un neonato...la sicurezza che i tuoi gatti non entrino in "ambienti" che per il tuo bambino dovrebbero essere asettici te la darebbe il fatto di tenere determinate cose in luoghi dove i tuoi gatti non possano entrare! Inoltre se non potevi accorgerti che i gatti entravano nella carrozzina chi ha scattato le foto???? Cara Moona Flowers i pediatri sono i primi a dire che non bisogna far vivere i bimbi in campane di vetro ma ti sfido a trovarne uno che ti dica che far intrufolare il gatto nella carrozzina del neonato sia una cosa saggia!!! Ora ti voglio dare un consiglio professionale: il tuo bambino nei primissimi giorni di vita sarà soggetto ad arrossamenti della pelle lievi dermatiti e questo come sai è normale, considera che per 9 mesi la sua delicatissima pelle è stata protetta da te ma nei primissimi giorni di vita del tuo bimbo la sua pelle è totalmente indifesa, quindi prima di mettere il piccolino nella carrozzina collaudata dai tuoi gatti, lava l'intero rivestimento con un disinfettante chirurgico in questo modo farai si che il rischio di dermatiti diminuisca.
    Sara M. P.

    RispondiElimina
  10. che belli, sono così curiosi i gatti...
    li adoro.
    bimbaiaia

    RispondiElimina
  11. molto spiritosi, e anche curiosi questi micini!

    cmq, cara Sara, credo che nessuna più di Sibia sia in grado di decidere come vivere la sua vita e quella di suo figlio.
    Tu non avresti mai fatto entrare i gatti nella carrozzina, e l'avresti sterilizzata, lei deciderà come meglio crede.

    ps. scusa Sibia, non volevo fare l'avvocato ;)

    RispondiElimina
  12. Pero'...non avevo pensato al filo elettrificato...adesso lo metto tutto attorno alla culla e a tutto quello che tocchera' Zoe cosi' il gatto se dovesse avvicinarsi s'illuminera' tipo albero di Natale!!!!
    Pero'...dai, vuoi mettere che bello è vivere con gli animali? E poi è vero, siamo noi che andiamo in giro e portiamo le schifezze in casa, i mici che vivono in casa non hanno la possibilita' di infettarsi toccando maniglie sporche, sedie, tavoli, sedili dei pullman, gente che ti tossisce addosso, che magari ti da' la mano dopo aver fatto pipi' o altro senza che gli sia passato per l'anticamera del cervello il pensiero di lavarsele.... Insomma, preferirei che il gatto dormisse nella culla assieme alla pupa piuttosto che lasciarla in braccio ad un ipotetico parente che non si lava mai le mani!!!

    RispondiElimina
  13. @ mammalellella: grazie mille, ho apprezzato

    @ Simona: completamente d'accordo con te

    @ Sara: ovviamente mi sono accorta che i miei a-mici erano in esplorazione della carrozzina, ma la cosa sinceramente non mi ha turbata nemmeno un po'. Mi piacerebbe capire da che microbi dovrei sterilizzarla, 'sta carrozzina. Ti faccio presente che nelle prime giornate di vita un neonato vive in un ospedale, che è il maggior punto di diffusione di ogni genere di infezione, attorniato da persone (vedi tutti i vari parenti e amici di chiunque e di qualsiasi vicina di letto) che possono spargergli ogni sorta di divertente microbo in differenti modalità. Per non parlare poi delle persone che ti pacioccano il pupo con le mani zozze e senza alcun riguardo quando vai in giro.. Cosa dovrebbero avere addosso di malefico i miei gatti che non escono mai di casa (perché vivo in appartamento)? Quelli che esponi purtroppo sono pregiudizi più vecchi di mia bisnonna (pregiudizi dei quali tanti medici ahimé purtroppo sono ancora farciti) e non hanno un fondamento razionale, mi spiace.
    p.s. magari più che altro sarebbe meglio non mettere sulla delicatissima pelle di un neonato tutti quei vari prodotti pieni di petrolati e altre schifezze (dalla pasta fissan in poi), magari sarebbe importante per il suo sistema immunitario mettere in dubbio l'opportunità di fare un vaccino esavalente a tre mesi.. ci sono molti argomenti seri riguardo la salute di un bambino, questo a parer mio non fa parte di quelli.
    p.p.s. grazie di esserti firmata :)

    RispondiElimina
  14. io sono una dermatologa e ti parlo da dermatologa tutto qui, sai quanti bimbi sviluppano allergie solo perché in casa ci sono animali? se i medici non avessero dei pregiudizi come tu dici ancora si morirebbe ahimè a 35 anni ... i tuoi gatti non hanno nulla di malefico ma sai che alcune persone sono allergiche ai gatti? e per quale motivo credi? forse perché i gatti hanno microbi malefici? no semplicemente perché in alcuni scatenano forme allergiche (asma, dermatiti, prurito ecc.) tu sai già che il tuo bimbo non è allergico o non lo sarà mai? la medicina fa ogni giorno passi da gigante, aiuta a sconfiggere e curare malattie prima mortali purtroppo c'è ancora chi crede che questi risultati siano ottenuti senza un fondamento razionale... ma si facciamo dormire i nostri neonati insieme ai nostri micini ... per le creme sulla pelle dei neonati hai ragione meglio non mettere nulla al massimo dell'estratto di aloe ...ma se gli viene una dermatite be ti sfido a non volergli mettere nulla ... in ogni caso ti consiglio di leggere questo (http://www.dozarte.com/wordpress/2007/03/20/la-dermatite-atopica-nei-bambini-e-neonati/) e in bocca al lupo per tutto a te e al tuo piccolino. Un'ultima cosa, amo gli animali e li rispetto e per questo non permetto loro determinate cose il confine tra ciò che va bene fargli fare e cio che gli bisogna far evitare è la giusta misura per la salute di entrambi!

    RispondiElimina
  15. "Conosco" molto bene la dermatite atopica perché ne soffro, e per lo stesso motivo "conosco" le allergie. Ora, sono moltissimi gli allergeni che possono scatenare reazioni varie, sia di tipo inalatorio, che alimentare, che "da contatto".. non si può a parer mio vivere la vita proteggendosi da tutto ciò che potrebbe essere un problema, semplicemente perché non si vive più. Gli allergeni più comuni incidono pesantemente sulla vita di una persona: per esempio prendiamo le graminacee, i latticini, il frumento, gli acari.. già solo con queste poche cose da eliminare l'incidenza è veramente notevole: ha senso farlo se non ce ne è stretta necessità?
    Inoltre le ultime teorie allergologiche sostengono la positività all'esposizione non massiva agli allergeni fin dall'età precoce per prevenire le allergie. In questo campo si dice tutto e il contrario di tutto, perché come ben saprai in quanto medico non c'è niente come le allergie che abbia meccanismi oscuri e a cui la medicina tradizionale non sa minimamente porre rimedio (se non nella riduzione coatta della sintomatologia). Sinceramente per quanto riguarda le mie patologie allergiche e dermatologiche nessuno è ancora riuscito a darmi una cura, a spiegarmi le cause o spesso anche solo a dirmi che cosa mi scatenasse il putiferio, e di medici ti assicuro che ne ho girati.
    A fronte di ciò ogni famiglia si trova a fare delle scelte per cercare di garantire il massimo di salute per i propri piccoli: la terapia ambientale in questa casa è all'ordine del giorno visto la mia forte allergia agli acari, l'allattamento al seno sarà prioritario e il nostro bimbo non sarà vaccinato (sicuramente non subito) e avrà uno svezzamento senza carni e latticini possibilmente fino ai tre anni. Sicuramente se avrà la dermatite non sarà mio volere mettergli nessuna crema medicinale, semplicemente perché so che magari subito fanno effetto, ma tempo al massimo un mese tutto ritorna almeno come prima.
    Per quanto riguarda gli animali non umani, io ho un pensiero diverso (e mi rendo conto poco popolare); tra l'altro questa è anche casa loro e fanno parte della nostra famiglia.. inoltre ciò "che va bene fargli fare" o meno se mi permetti non è un valore oggettivo, ma dipende fortemente dalla visione etico-filosofica che si ha.

    RispondiElimina
  16. Ai tempi, sia i miei gatti sia la gatta di mia suocera hanno testato la carrozzina. Vero che la bimba ci ha passato poco tempo perché era sempre in fascia, ma non abbiamo mai pensato di sterilizzarla. I gatti fanno parte dell'ambiente in cui vive, non ha mai avuto alcun tipo di problema, neanche i primi giorni.Si è abituata ai gatti, ai loro "germi" e se l'è sempre cavata alla grande! Anche perché poi quando cresce, gattona e vuole afferrarli che fai?Noi siamo contro i box e la bimba è sempre stata su un tappetone, e mica potevo dire ai gatti che non potevano più entrare perché perdono il pelo...Godetevi ( tu e i gatti) queste piccole emozioni! Baci!

    RispondiElimina
  17. Grazie Frida, sono completamente d'accordo con te!

    RispondiElimina
  18. EHM, Sibia... ciao tesoro, io nonostante la demonizzazione dell'aMicio... lascerei il commento che spontaneo mi è sorto dal cuore vedendo la foto: CHE ADORABILI MERAVIGLIE!!!

    Adesso vado a spiegare al mio gatto che da stanotte deve togliersi dal mio letto :)

    RispondiElimina
  19. eheh!! loro si preoccupano che sia tutto sistemato, eh, devono controllare! comunque saremo gli unici a non aver il problema di non sapere che farcene della navetta della carrozzina quando il pupo non ci entrerà più!!
    un abbraccio cara ;)

    RispondiElimina
  20. hahahaha!carinissimi.PAT PAT pacca sulla spalla per la casa isolata,la voglia di cambiamento e i vicini rompimaglioni.
    anche un'isoletta andrebbe bene.
    certi giorni anche l'inferno sembra una soluzione migliore...tanto sarebbe anche più fresco di qui!

    RispondiElimina
  21. il mio sogno è una casetta in montagna in mezzo al bosco con le pecore... :D
    un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Che belliiiii!!sono adorabili!! e adesso la carrozzina è pronta per il pupo!!
    Sono d'accordissimo con te Sibia in tutto quello che hai detto! La mia famiglia comprende due gatti, un cane e un cavallo e quando avremo figli sicuramente la cavalla darà un bacio al bimbo, il cane ci dormirà vicino e i gatti ci giocheranno assieme!!! continua così!
    saluti
    Mel

    RispondiElimina
  23. Grazie Mel! ^_^
    un abbraccio

    RispondiElimina
  24. Ciao!!!C'è un premio per te sul mio blog....

    RispondiElimina
  25. Grazie mille, che onore!! ^_^

    RispondiElimina