domenica 18 luglio 2010

trentaquattresima settimana

Finalmente abbiamo finito il periodo di prematurità: da oggi possiamo andare all'ospedale vicino a casa perché non dovrebbe più essere necessaria la t.i.n.. Per festeggiare ho diminuito ulteriormente il buscopan: ne prenderò una sola compressa al giorno per ancora un paio di settimane e poi stop!
Urgerebbe terminare le ultime cose, ma finché il caldo non si placa non riuscirò proprio a fare un bel niente: già tanto se sopravvivo senza impazzire!!! Venerdì ho telefonato al maritozzo in lacrime dalla disperazione.. e lui è tornato dal lavoro con un nuovo amico: il ventilatore!! Purtroppo alcune mie pratiche eco-sostenibili vanno un po' a banane in questo periodo: ventilatore acceso, 4-5 docce al giorno.. ma tant'è: mi devo mettere l'anima in pace, ormai è questione di sopravvivenza! Non ho mai amato l'estate: per me è l'unica stagione che gradirei saltare a pié pari, ma in questo momento il sentimento è diventato odio puro!!
Poi sono nervosa: tra il caldo e gli ormoni.. dovrei andare a vivere in un eremo da qualche parte.. eccheppalle, tutti che ne devono sapere più di te su come fare le cose e ti prendono per fessa e "la valigia la fai già adesso??" e "se metti la cioccolata in valigia ora si scioglie" (beh, mica metto la valigia sotto il sole!!!!!) e "ma tanto le cose da mangiare e da bere in travaglio si possono comprare al bar" (ma cavoli, nemmeno i succhi e la cioccolata che voglio io mi posso portare???) e "ma sei ansiosa"..
E' che io non imparo. Mi ostino a parlare delle cose. Invece dovrei stare zitta, preparare tutto come penso e non farne parola con nessuno. Invece mannaggia a me ci ricasco sempre. Oggi il nuovo tema era "se nasce prima che arrivi il trio come lo portiamo a casa" (ovviamente il tema è stato tirato fuori dalla sottoscritta, perché solo a me può venire in mente di pensare prima all'eventualità in cui le cose non filino più che lisce ). A mia discolpa dirò che ho tirato fuori il tema perché avevo già la soluzione (che ovviamente mi è venuta in mente stanotte, tra i mille risvegli ogni una-due ore), ovvero "mi metto in macchina, metto la cintura, poi metto il bimbo con la fascia: la cintura tiene me e la fascia tiene lui".. certo è una soluzione un po' complicata, ma come emergenza si può fare ed è sicura. E invece no, illusa. "Ma basta che ti siedi dietro con il bimbo in braccio" e "mettilo in una cesta" e "una volta non si usavano le cinture e siamo ancora tutti vivi" e "tanto sono solo 5 minuti di viaggio".. con la complicazione che eravamo a pranzo da mia suocera e non puoi mica alterarti come una iena, devi cercare di contenerti! Vallo a spiegare che sono un sacco i bambini sbalzati fuori dalla macchina perché non erano legati e che gli incidenti si chiamano così perché sono imprevedibili per cui possono succedere ovunque, anche dietro casa!!
Bah, io non capisco. Sono io che sono davvero così rigida??
Fatto sta che mi capita sempre più frequentemente di voler mandare tutti seriamente a cagare!!
Un'altra chicca della settimana è questa: andiamo a mangiare al cinese qui vicino e poi passiamo a prendere il gelato (pessima idea andare a piedi quando hai la sciatica dietro l'angolo ad aspettarti), tornando incontriamo una coppia di 60-70 anni (che conosce il maritozzo, io non so nemmeno se li ho già visti) e lei trulla trulla senza neanche chiedere mi mette la mano sulla pancia! Ahò, ma che vvvvoi?????? Mica è la pancia tua dico???? Rimango esterrefatta e basita: mattipare che la gente va in giro a toccare la pancia altrui così, senza nemmeno chiedere??? Io non capisco.
Fatto sta: le cose che non capisco si fanno sempre più numerose, la sindrome "scappo dalla città" più acuta e la prospettiva dell'eremo sempre più vicina...

17 commenti:

  1. Purtroppo le intromissioni sono e saranno sempre tante, dalla gravidanza alla nascita, e bisogna prepararsi psicologicamente ad affrontarle.
    Non scoraggiarti: all'inizio ci si resta sempre male, ma poi si mette la 'corazza' e si impara a rispondere a tono.
    L'importante è che trovi il modo di esprimere ad alta voce il tuo malessere o il tuo parere, dicendolo agli interessati, altrimenti poi la situazione si ingigantisce e si fa pesante...

    RispondiElimina
  2. dai silvia, sei troppo ansiosa ma soprattutto nervosa!!! goditi questi ultimi periodi perchè poi quando dormirai poco la notte, rimpiangerai questo periodo....in alcuni casi, certo....vai rilassata, fai ciò che vuoi, vuoi fare la valigia, falla, non la vuoi fare?? non la fare....puoi anche mettere la cioccolata in borsa, mal che vada mentre sei in travaglio ti metti a pulire la cioccolata calda....ehm, liquefatta.....ihihihihihihi!!!! è vero che sei in un momento in cui tutto sembra irritarti e al peggio non sembra, è irritante e basta!!! ma cerca di vivere tranquilla, forse riusciresti a passare meglio le giornate, o no??? per quanto riguarda la mano sulla pancia anche a me ha sempre dato fastidio(da chi non conosci naturalmente...)....è un pò come ora che maddalena è piccola e tutti me la toccano....chi conosco tanto quanto mi può star bene....un giorno eravamo al cinese una coppietta fresca fresca passa e lui comincia a toccarla prima sul braccio e poi in viso....volevo ucciderlo!!! ma chi cavolo sei, come ti permetti a toccarmi mia figlia, le mani poi le hai pulite o hai appena finito di ciucciartele dopo aver mangiato le chele di granchio????? mamme feline....comunque se prima di partorire volete venire a mangiarvi una pizza da noi possiamo organizzare....però conviene che te lo porti il borsone...si sa mai....mal che vada il trio te lo presto io... ;-))
    ...un abbraccio forte forte!!!!

    RispondiElimina
  3. silviaaaa calmatiiii:)))))come ti capisco...pensa che io vol fuggire dalla città ma mi è venuta la febbre...e un atroce mal di testa accompagnato da nausea che mi bloccano in casa da circa una settimana...in più sono nervosissima e stanchissima...non sopporto nessuno...
    fai sempre di testa tua..mi raccomando..non farti mettere i piedi in testa...hai fatto bene a preparare la valigia adesso e a mettere delle cibarie che ti piacciano..certo che ci sono i distributori ma se ti capita di avere un travaglio lungo e di notte come a me che non ho trovato più niente nei distributori??la gente si deve fare gli affari propri e soprattutto deve tenere le mani a posto!
    un baciotto!

    RispondiElimina
  4. Silvia... sfogati qui, butta fuori tutto. Conta di aver tirato fuori tutta la rabbia e averli spediti tutti a cagare in un campo di ortiche!!!

    Fai tutto come ti senti tu e sciacquona quello che ti dicono gli altri tanto per dar aria alla bocca.

    Ti abbraccio fortissimo!!! (prima chiedo il permesso ^_^)

    ps: il signore è stato davvero maleducato. E' una cosa così intima... mi spiace.

    RispondiElimina
  5. Mannaggia la gente! Tra i mille motivi buoni x usare la fascia c'è quello che quando il cucciolo è nella carrozzina tutti ci ficcano la testa dentro, se invece è legato a mamma osano un po' meno(forse...).
    Io una volta sono andata in macchina, seduta dietro, con la bimba in fascia, ma sono stata ripresa duramente: non va fatto, piuttosto la mamma con la cintura e il piccolo in braccio.
    Data la collocazione geografica, se può aiutarti a star tranquilla, io posso prestarti una carrozzina omologata x l'auto, così se arriva prima il pupo del trio non devi discutere con nessuno di come portarlo in auto :o)!
    Un bacione e resisti che ormai manca poco!!!

    RispondiElimina
  6. ormai ci siamo, manca proprio poco, il più è fatto.
    quindi evita di farti avvelenare la vita e il resto della gravidanza... F.R.E.G.A.T.E.N.E.
    anche dopo quando tornerete dall'ospedale, mi raccomando

    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ah silvia..dimenticavo...se hai bisogno posso prestarti il pezzo della carrozzina però senza le ruote perchè la struttura di sotto è la stessa del passeggino che sta usando tommaso..però così almeno puoi legarlo bene dietro...

    RispondiElimina
  8. Dai, ho la mia teoria, secondo me è colpa della città :P
    No dai, io adoro il caldo, PERO' l'afa è indubbiamente noiosa e sopratutto centuplicata quando sei in gravidanza a fine gravidanza! Quindi ti capisco! E probabilmente sto caldo ti rende più faticoso tutto, anche sopportare le intrusioni della gente (anche io non le sopporto, ma le ho patite di più con Nicolò piccino: ma le altre mamme fanno così, perchè non fai così, ma se lo tieni così no....)!!!!
    Ma se l'eremo sarà più verso le mie parti l'idea di incontrarci dal vivo non mi dispiace affatto :-)
    E poi all'ombra di un albero o a 2 minuti dalla montagna si fugge dall'afa in un secondo :-D

    RispondiElimina
  9. la cosa che più mi infastidisce è quella di essere toccata da persone di cui ho poca o nulla confidenza...
    ti capisco benissimo!
    io per istinto mi sarei scanzata,lo faccio ora,e quando avrò il pancione credo che soffierò come un gatto selvatico!!!
    :)

    RispondiElimina
  10. grazie a tutte care: mi ci voleva un po' di sostegno!!!

    @ Frida & Valentina: grazie mille, se siamo nei casini approfitteremo della vostra disponibilità :D
    ma Frida, sei di Torino?

    @ Isa: guarda, ora come ora non mi dispiacerebbe affatto venire a stare dalle tue parti... :D

    RispondiElimina
  11. Sì sì, sono di Torino :o) !

    RispondiElimina
  12. Povera..e mi viene il sospetto che tutto sto stress a breve dovrò ribeccarmelo pure io -_-'' vabbè, non pensiamoci, tappiamoci le orecchie (magari servisse!).
    Comunque vedrai che andrà tutto per il meglio e avrai tutto pronto! ;) E' l'ansia da prestazione hehe (più quella che ti mettono addosso gli altri).
    Per il fatto della gente che ti tocca la pancia..io non lo sopporto e spero che dalla mia faccia si noti! Ma probabilmente quando si è incinta la pancia diventa un'estensione non più tua, come se fosse già il bambino bell'e nato.
    Oh, santa pazienza!! ^__^
    Coraggioooo!!!

    RispondiElimina
  13. @ Frida: allora siamo proprio vicine!! :D

    @ MoonaFlowers: dal terzo/quarto mese della gravidanza la mia pancia non la percepisco più come mia, è come se fosse solo più panzerotto.. ma forse proprio per questo mi manda ancora più in bestia.. se fanno già così ora.. per cui ho deciso che se passeggeremo lo faremo solo in fascia, almeno magari si limitano un pochetto

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Sibia...ho letto tutto di un fiato, sei troppo forte mi sembra di vederti! hai tutta la mia solidarietà per tutto, dalla cioccolata alle mani sulla pancia! parlare delle cose che ci passano per la testa è assolutamnte normale, serve a risolvere, ad esorcizzare...il problema è che la gente spesso invece di ascoltare sentenzia! vorrei vedere loro e mi sa che ci sarebbe da ridere in alcuni casi!!! è inevitabile innervosirsi quando gli altri fanno i saputelli e sminuiscono le tue paure, ma alla fine fregatene!!! sai che penso? a quelli che toccano la pancia, per dovuta risposta, si meriterebbero altrettanto! che so delle belle manate in faccia, in testa o nella loro di pancia...no??? o forse queste si che sono mani addosso e il gesto che fanno loro no??? mmmah! vorrei vedere la reazione! ;D baci e vai che sei bravissima!!!

    RispondiElimina
  16. eheh, in effetti ci ho poi pensato a ricambiare la manata... ahah :D
    un bacio cara, grazie!

    RispondiElimina
  17. Probabilmente ripeto quanto già detto: una volta partorito, sarà peggio.
    non hai idea di quanta gente si senta autorizzata a toccarlo solo perché è piccolo. Perché ne sanno più di te. Perché tu stai immancabilmente facendo la cosa sbagliata. Perché se ci sono 40 gradi e tu gli metti solo il body "magari prende un colpo d'aria". Perché se ci sono 40 gradi e tu gli metti anche la maglietta "vuoi farlo morire di caldo?". Perché piange e loro DEVONO toccargli il piede, la mano, il viso. Perché "che bello come si chiama?" e intanto si allungano.
    "Ma non soffoca lì dentro?" (marsupio).
    "Ma non prende troppo sole?" (carrozzina)
    "Ma lo mette già lì?" (passeggino)
    "Stia in casa all'ombra"
    "Non stia in casa, vada fuori".
    "Non gli dà da mangiare, che ha fame?"
    "Non lo prende in braccio, non vede che si sente solo?".
    Preparati.
    Per il resto: io generalmente litigo con tutti, almeno mi sfogo :-)
    un grande in bocca al lupo per le ultime sei settimane.
    Ah: il bar in ospedale, di notte è chiuso. Dì che allora chiamerai loro, in travaglio, se avrai sete e sarà notte :D

    RispondiElimina