venerdì 9 luglio 2010

Eco-aggiornamenti

Un post di eco aggiornamenti.. sperando che la mente rimanga abbastanza lucida da permettermi di scriverlo (oggi mi manca parecchio il respiro e quando è così sono ancora più arterio del del solito)..
Alors:

- detersivo piatti autoprodotto: 'na bufala. Ha funzionato decentemente per i primi due giorni, poi la roba non veniva più pulita e rimaneva una patina su tutto.. terrificante (n.b. non sono affatto una maniaca del pulito). Qualcuno mi ha detto che lo trovava efficacissimo, ma lo usava in lavastoviglie, e secondo me in questo caso è già probabilmente molto forte l'azione sgrassante e pulente dell'acqua, che quindi non si vede la differenza. Decisamente BOCCIATO.

- spugnette piatti autoprodotte: ecco, queste invece sono state un'ottima idea! Innanzitutto devo premettere che ho cambiato il modello perché il primo era scomodo e poco funzionale: ora sono fatte da due quadrati di maglia cucite insieme da un doppio giro di zigzag. Stop. Semplicissimo. Ne ho fatte due o tre per cambiarle ogni qualche giorno (così, le sbatto in lavatrice insieme al bucato e poi asciugano per bene) e sono spettacolari con il teflon perché sono molto più efficaci delle spugne normali e non graffiano per nulla. Ho provato a fare delle pezzettine anche per il bagno, ma ora per quest'uso le ho fatte con la spugna degli asciugamani vecchi, che è più adatta. Ovviamente per il bagno il prodotto è "usa e lava": si usa una volta e poi si sbatte subito in lavatrice. Insomma, dopo qualche mese di utilizzo sono del tutto entusiasta delle mie spugnette.. PROMOSSE a pieni voti.

- pellicole per alimenti & co.: premetto che la pellicola la uso il meno possibile, perché mi da' proprio fastidio usare della plastica che poi butto subito via.. Però tipo per coprire l'anguria la uso per forza.. e allora la lavo! Già, proprio così, la butto nell'acqua saponata dei piatti, la sciacquo e la stendo sullo scolapiatti.. certo non ha durata eterna, ma almeno riesco a riutilizzarla per un po' di volte. E per coprire le terrine ho trovato delle specie di gommine in silicone trasparente, robuste e riutizzabili :)

- sacchetti per la verdura del supermercato: premetto che ho letto questa idea su qualche blog (ora non mi ricordo bene quale, sorry) e non è una mia idea.. riutilizzo anche anche quelli: quando torno da fare la spesa li svuoto, li metto ad asciugare e me li porto dietro alla spesa seguente (li porto dentro le sporte di stoffa che uso per il resto), così li ri-riempio e ci appiccico sopra la nuova etichetta.. anche qui l'uso non è infinito, ma comunque è già un bello spreco in meno! :)

Spero di avervi dato qualche buon suggerimento!
Ora vado a boccheggiare altrove ;)

14 commenti:

  1. ah già,ne parlavano allo sbarco gas:

    http://www.naturalissimi.com/articoli/2004_06_stamp.php

    bisognerebbe vedere se è ok anche per i piatti o se resta troppo abrasiva...

    RispondiElimina
  2. Qui a Praga le buste della frutta le sto usando come sacchetti per congelare la carne. E comunque possono essere riutilizzate senza il problema delle etichette, perchè non c'è la bilancia nel reparto frutta/verdura e te la pesano loro in cassa.

    RispondiElimina
  3. @ Nico: sapevo della luffa.. ma mi perplime per due motivi: il primo è l'abrasività (come già dicevi tu), il secondo è la proliferazione dei batteri.. dubito che si possa lavare a 60° in lavatrice.. e poi facendo le spugne da me riciclo i maglioni infeltriti :D
    Se vuoi te ne faccio una da provare!

    @Giulia: ..ehm.. qui la carne non esiste in casa (con qualche eccezione semestrale prosciuttesca del marito) :D

    RispondiElimina
  4. Sibia tu sei troppo brava! Io non riuscirei mai a fare queste cose.Ammiro le persone come te, davvero, che si danno da fare anche per avere un mondo migliore per i propri figli (e i figli altrui!)
    Un grande abbraccio e continua così!

    RispondiElimina
  5. Simo, tropo buona.. guarda che sono di una inguaribile e terrificante pigrizia!!!

    @ Paola: prego, spero che siano utili ;)

    RispondiElimina
  6. Ciao Sibia!
    brava, questo post è interessantissimo... bisogna sempre saper o far sapere come vano gli eco-esperimenti.
    Ti dirò: ho un barattolo di detersivo piatti fai da te ancora mai utilizzato... proverò anch'io e dirò. Ma da te ci sono i detersivi alla spina? Meglio che niente!
    Grazie anche per tutti gli altri suggerimenti!
    Mi raccomando, prenditi un bel respiro! ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao Danda!
    Sì ci sono ma non sono molto eco-bio per quanto ne so.. per ora sto usando il detersivo AlmaWin (ce ne va poco e dura un sacco), intanto spero che prima o poi alla iper-biobottega di Torino prima o poi arrivino gli Ecor alla spina..

    RispondiElimina
  8. Io ho avuto di recente un piccolo fallimento con l'uso di aceto al posto del brillantante nella lavastoviglie... Insomma.. su tutti i piatti ma soprattutto sui bicchieri mi si formava una patina biancastra di calcio.... rognosa pure da eliminare... Ecco... Visto che ti vedo bella ferrata sull'argomento (:-P)... per caso hai qualche suggerimento alternativo da darmi?
    Grazie Sibia..e complimenti per questo post.. interessantissimo!

    RispondiElimina
  9. Ups! Io purtroppo di lavastoviglie non so un tubo perché non l'abbiamo (non ho idea nemmeno di come funzioni), però ti consiglio di dare un'occhiata al sito dei detersivi bioallegri: magari trovi qualche buona dritta :)

    RispondiElimina
  10. ma nooo! io il detersivo lo uso ormai da anni e con qualche piccolo accorgimento mi ci trovo davvero bene!
    Le spugnette le devo provare prima o poi! :)
    Ciao!

    RispondiElimina
  11. Manu, dimmi come fai perché ti assicuro che ci ho provato per un bel po', ma alla fine ho dovuto rinunciare.. è pur anche vero che qui abbiamo l'acqua durissima (praticamente escono le pietre dal rubinetto)..

    RispondiElimina
  12. Quello che faccio io: normalmente non cucino unto quindi già i piatti di per sè non sono sporchissimi; se faccio pasta, riso, etc. tappo il lavello e tengo l'acqua di cottura (l'amido sgrassa o qcsa del genere); a fine pasto riempio il lavello di acqua bollente con dentro i piatti, poi li lavo e poi li sciacquo con acqua fredda..niente di che, però funziona! l'unica cosa c'è da stare bene attenti ad usar bene le mani nel risciacquo, altrimenti rimane la patina..forse però hai ragione tu, può essere che l'acqua faccia tanto..anche se il sale presente nel detersivo dovrebbe aiutare..bò, non so..non sono esperta..io so che lo faccio e a me funziona, anche se purtroppo non credo di esserti stata granchè utile! :(

    RispondiElimina
  13. la cosa dell'acqua della pasta la faccio già, e quando non o l'acqua della pasta metto un po' di amido.. ma non c'è verso lo stesso :(

    RispondiElimina